ICFF, al via edizione 2016

 

TORONTO –  È tutto pronto per la quinta edizione dell’Italian Contemporary Film Festival (ICFF), la rassegna cinematografica curata da Cristiano de Florentiis e Maurizio Magnifico che è ormai diventata una tradizione del giugno torontino, il mese della cultura italiana.

Il programma di quest’anno è davvero intrigante e, dal 9 al 19 giugno, raccoglierà un parterre de rois. Gran gala d’apertura la sera del 9 alla Roy Thomson Hall con la partecipazione dell’attore comico pugliese Checco Zalone: il suo “Quo vado?”, che aprirà l’ICFF 2016, ha già sbancato al botteghino battendo ogni record d’incassi.

Ospite d’onore del festival sarà una vera icona internazionale del cinema, Claudia Cardinale, che con la sua grazia fascinosa ha dato il volto, tra i moltissimi ruoli interpretati, alla Angelica del “Gattopardo” di Luchino Visconti: l’attrice riceverà il Premio speciale alla carriera e presenterà “All Roads lead to Rome”, con Sarah Jessica Parker e Raoul Bova. Il bel Raoul, del resto, a sua volta bellezza mediterranea al maschile, sarà all’ICFF di quest’anno anche per far conoscere al pubblico canadese “Torno indietro e cambio vita” di Carlo Vanzina.

Il film “Ustica”, sul misterioso disastro aereo del 1980, verrà invece presentato dal regista, Renzo Martinelli, anche lui a Toronto per il festival. Chiuderà la ricca rassegna il film “La corrispondenza” del già Premio Oscar Giuseppe Tornatore, proiettato al TIFF il 17 giugno alle 18.30 prima del gala di chiusura al Ritz-Carlton Hotel.

Ancora più della scorsa edizione, quella di quest’anno si è arricchita di nuovi partner: le proiezioni sono in programma al TIFF Bell Lightbox, al Colossus di Vaughan, al Courtney Park Cineplex di Mississauga e poi a Hamilton, Montréal e Québec City. A tale già nutrito elenco si aggiunge quest’anno la Niagara Region: l’ICFF ha infatti stretto un accordo con il Niagara Integrated Film Festival con cui produrrà il programma speciale “Spotlight on Italy”.

Le proposte della nuova edizione soddisferanno i gusti di tutti: dalle commedie (come “L’abbiamo fatta grossa” di Carlo Verdone) ai documentari (“Piazza Petalawa”, sugli internamenti degli Italo-Canadesi durante la Seconda guerra mondiale), dai film storico-biografici (“Chiamatemi Francesco”, sulla vita di papa Bergoglio) a quelli drammatici (il potentissimo “Alaska/The Beginner”, con Elio Germano, e “Mia madre” di e con Nanni Moretti).

Sarà inoltre al festival il produttore Andrea Iervolino con il suo film “Andron: the Black Labyrinth”, in proiezione il 16 giugno al TIFF.

La selezione si è fatta sempre più raffinata anche per quanto riguarda i corti, che, come di consueto, precederanno la proiezione dei lungometraggi, prodotti da sette Paesi: Canada, Italia, Belgio, Francia, Regno Unito, Grecia e Stati Uniti.

Per info e prenotazioni: icff.ca

 

Written by Johnny L. Bertolio

 

Presenting Sponsor

Leading Sponsors

Premiere Sponsors

Film Sponsors

Director Sponsors

Montreal Sponsors

Spotlight Sponsors

StPhillipGPWealth

Program Sponsors

ICFF Junior Sponsors